Settimane e settimane di rumors, con squadre di ogni Categoria a contendersi un elemento di indiscutibile valore. Con l’inizio del calciomercato, ufficiale la scelta di Fabrizio Grassi (in foto insieme al presidente Luciano Dezio e al direttore sportivo Federico Di Fabio). Il classe 1997 si accasa alla Virtus Pescara, ambiziosa società pronta a dire la sua in Prima Categoria per puntare alla promozione. Grassi proviene dallo Spoltore, con cui ha siglato oltre 50 gol raccogliendo risultati rilevanti e trovando una escalation da applausi fino al massimo campionato regionale.

«L’acquisto di Fabrizio rispecchia in pieno l’ambizione della Virtus», dichiara il Direttore Sportivo Federico Di Fabio, «il mercato non ancora è iniziato sulla carta ma abbiamo pronti ulteriori colpi per tentare il salto in Promozione. Ringrazio lo Spoltore ed in primis Mauro Leone per aver capito le esigenze del ragazzo e per aver avallato la trattativa, con cordialità e rispetto delle scelte. A Grassi auguro un grosso in bocca al lupo, sono sicuro che ripagherà la nostra fiducia».

Queste le dichiarazioni dell’ormai ex enfant prodige dello Spoltore e nuovo colpo da 90 della Virtus: «Ringrazio lo Spoltore che mi ha dato tanto. Io ho dato sempre contraccambiato, mi sono divertito molto con una società attrezzata e che ha sempre fatto campionati non anonimi. Ringrazio anche le persone di Spoltore che mi hanno sempre “coccolato” e sono state al mio fianco. Purtroppo a volte bisogna fare delle scelte e questa ha portato a separare le nostre strade. Non scorderò mai ciò che sono stato per lo Spoltore ma è ora di voltare pagina e cercare nuove avventure. Ho scelto la Virtus Pescara, che da tempo già crede in me, per il loro progetto, ottimo e ambizioso. Puntano ad arrivare in alto e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura che so non mi deluderà. Sono sicuro di non deludere le aspettative, ringrazio il Presidente Luciano Dezio, il Direttore Generale Andrea Serraiocco ed in particolare il DS Federico Di Fabio che mi ha cercato già da dicembre scorso ed i mister Dezio e Stella per la fiducia a me riposta».

Rubriche