Una donazione di 215€: così il Villa San Sebastiano Calcio, formazione militante nel campionato di Prima Categoria (Girone A), ha deciso di schierarsi contro il Coronavirus, a supporto delle strutture sanitarie abruzzesi impegnate nel fronteggiare la situazione.

Questo il testo del post pubblicato dalla società rossoblù sul proprio profilo Facebook:

“Questa storia parte dall’8 agosto quando i nostri giocatori comandati da Marco Viscogliosinominato all’unanimità esattore capo hanno deciso di #automultarsi ad ogni ritardo ad un allenamento ad ogni ritardo ad un pranzo ogni scusa è diventata buona per multarsi e quei soldi sarebbero serviti poi per andare poi a cena tutti insieme a fine anno…poi qualcosa è cambiato e loro, i nostri giocatori, tutti insieme hanno deciso di rinunciare a quella cena e di donare quella piccola somma a “ABRUZZO, RAFFORZIAMO LA TERAPIA INTENSIVA solo per dare un aiuto concreto alle strutture sanitarie abruzzesi al fine di fronteggiare quest’emergenza… una piccola somma ma insieme alle altre può diventare qualcosa di grande… ringrazio i nostri ragazzi…un gruppo fantastico che ancora una volta dimostra che il calcio spesso non è solo correre dietro una palla…. #andratuttobene #avantivilla #restateacasa”