Come già anticipato, l’Angelese (attuale capolista solitaria del girone C del campionato di Seconda categoria) ha deciso di tornare nuovamente in campo a sostegno delle strutture sanitarie che stanno combattendo, in prima linea, il Coronavirus.

 

La società gialloverde qualche settimana fa aveva lanciato una raccolta fondi, il cui ricavato (430 euro) è stato donato in parte al reparto Malattie Infettive dell’ospedale civile “Santo Spirito” di Pescara e in parte al nosocomio “San Liberatore” di Atri

 

Questo il messaggio del club sul proprio sito:

“Una Piccola goccia d’AMORE… in questa grande emergenza…..
Angelese Calcio ringrazia di cuore tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa. Noi nel nostro piccolo ci siamo uniti alle ASL di Pescara ( U.O.C. Malattie Infettive Ospedale civile Santo Spirito Pescara) e Teramo ( Ospedale S. Liberatore di Atri)”