Com’era del resto prevedibile, si dilatano i tempi relativi ad una possibile ripartenza delle attività agonistiche. Mentre alcune discipline (basket e calcio) si sono arrese all’evidenza, dichiarando definitivamente concluse le rispettive stagioni, c’è chi, come il calcio (professionistico e dilettantistico) cerca di tener duro, in attesa di buone notizie sul fronte riguardante la lotta contro il Coronavirus.
Nel frattempo però, seguendo le disposizioni governative, anche la LND (Lega Nazionale Dilettanti) ha allungato di un paio di settimane il fermo totale delle attività, da giorni esteso anche agli allenamenti.
13 aprile 2020: questo il nuovo step fissato, almeno per ora, essendo purtroppo possibili ulteriori proroghe. La notizia è stata ufficializzata sul comunicato (il n° 60) pubblicato sul proprio sito dal Comitato regionale della Figc Abruzzo. Questo, il testo integrale…

IL PRESIDENTE DELLA L.N.D.
preso atto delle nuove disposizioni contenute nel D.P.C.M. del 1° aprile 2020 in merito alla situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria in conseguenza del diffondersi del “coronavirus” denominato COVID -19;
– tenuto conto di quanto già deliberato dal Consiglio Direttivo e reso noto con il Comunicato Ufficiale n. 273 del 9.3.2020;
– ribadita la necessità di garantire in primo luogo la tutela della salute di tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati all’attività calcistica dilettantistica organizzata dalla L.N.D.
HA DELIBERATO
di prolungare la sospensione sino a tutto il 13 Aprile 2020 delle attività organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti sia a livello nazionale che territoriale.
Resta ferma ogni riserva di adottare eventuali ulteriori provvedimenti che si rendessero necessari all’esito di ulteriori indicazioni provenienti dalle Autorità sanitarie e, comunque, contenute in
successivi provvedimenti legislativi.