Dopo aver vinto il derby di Serie C contro il Pescara (0-3), il Chieti femminile sbarca nel mondo dell’eSport. La compagine neroverde, guidata da mister Lello Di Camillo, schiererà nel torneo Play Station Giada Di Camillo, il capitano, Giulia Di Camillo e Marija Vukcevic. 

Le parole delle sorelle Di Camillo

Queste le parole di Giada: «Sarà una bella esperienza. La LND ci sta dando una grande opportunità: quella di divertirci due volte, sul campo e online. Per noi è la prima partecipazione al campionato eSport, e ovviamente vogliamo ben figurare, per rendere ancora più elettrizzante la competizione. Non resteremo a guardare insomma. Sarà una bella occasione di visibilità per il nostro club. Il presidente Gubbiotti è molto felice di averci dato l’ok a questa partecipazione che rientra totalmente nel progetto calcio femminile e nella crescita di tutto il movimento». Così Giulia: «Insieme a mia sorella portiamo in alto da anni il nome di Chieti, e lo faremo anche in questo torneo virtuale. Chieti è la città dove siamo nate e cresciute. L’amore per i colori neroverdi è innato e molto intenso. Sarà divertente e curioso confrontarci con calciatrici di altri gironi e del nostro».

In linea anche Marija Vukcevic, attaccante del Chieti e capitano della nazionale montenegrina: «Non amo particolarmente giocare online, preferisco la realtà del campo. Ma questa è una iniziativa che merita e va premiata. È un tassello in più da aggiungere alle mie tante esperienze fatte nel mondo calcio femminile». Chiude Lello Di Camillo, ormai storico allenatore del Chieti Calcio Femminile: «Sono contento che le mie giocatrici possano divertirti anche fuori dai campi di gioco. Quella della Lnd è una bella iniziativa, e spero che sia solo una di tante altre che verranno. Sotto il segno di una continua crescita del calcio femminile».

Nicolas Maranca

Rubriche