Settimana intensa per il Casalbordino, molto attivo sul fronte mercato e annunci. Il club giallorosso, il prossimo anno, disputerà le partite interne (Prima Squadra, Juniores, Allievi e Giovanissimi) al “Di Vittorio” di Scerni, un impianto in erba sintetica di ultima generazione.

Negli ultimi giorni è stata lanciata anche la campagna abbonamenti per la stagione sportiva 2020/21. Una campagna che prevede la vendita di 100 tessere nominative che avranno la precedenza assoluta in caso di eventuali limitazioni. L’abbonamento ha due tariffe standard: intero (€80) e ridotto per donne e under 16 (€40).

Sul fronte mercato, invece, prosegue a vele spiegate la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione. Alla rosa a disposizione di mister Soria sono stati aggiunti due tasselli di prospettiva: l’attaccante Emanuele Natale e il terzino destro Vincenzo Di Donato.

Natale (classe 2003) è alla sua prima esperienza tra i grandi dopo la trafila nel settore giovanile della Union Fossacesia; discorso inverso per Di Donato, ormai alla sua terza stagione in giallorosso. Nei due anni precedenti, il giovane difensore (classe 2002) ha macinato chilometri e presenze, meritandosi la conferma e la stima della società.

Rimanendo sul tema dei giovani, l’allenatore Amerigo Tiberio, nonostante l’iniziale conferma, non guiderà più la Juniores casalese. Il club lo ha salutato e ringraziato per il lavoro svolto in questi anni con una frase di Don Tonino Bello: «Amare, voce del verbo morire, significa decentrarsi. Uscire da sé. Dare senza chiedere. Essere discreti al limite del silenzio. Soffrire per far cadere le squame dell’egoismo. Togliersi di mezzo quando si rischia di compromettere la pace di una casa. Desiderare la felicità dell’altro. Rispettare il suo destino. E scomparire, quando ci si accorge di turbare la sua missione».

Rubriche