Il Comitato Regionale Abruzzo della Lega Nazionale Dilettanti proporrà al prossimo Consiglio Federale la promozione della prima e la retrocessione dell’ultima in classifica.

Se la proposta venisse accolta, il Casalbordino (dominatore del girone B di Promozione) festeggerebbe il salto in Eccellenza.

A tal proposito è intervenuto Alessandro Santoro, presidente del sodalizio casalese: «Ortolano è stato molto chiaro: la proposta del Comitato è quella di promuovere la prima e retrocedere l’ultima in classifica. Adesso bisogna aspettare il responso del Consiglio Federale. Attendiamo fiduciosi».

Il patron giallorosso si è soffermato anche su tutte le novità per la prossima stagione: dall’allenatore alla divisa da gioco, passando per il neo direttore sportivo.

Nei giorni scorsi, la società ha annunciato Giuseppe Soria come nuovo allenatore: «Giuseppe è stato con noi tutta la stagione e quest’anno ci ha dimostrato anche di saper gestire il gruppo e ci è sembrata la persona giusta e motivata per affrontare la categoria. Dovevamo cambiare qualcosa per fare in modo che si ripetano i fasti di quest’annata e per non dormire sugli allori. È un allenatore giovane, in rampa di lancio e ha tutte le carte in regola per fare bene.

Alla base della separazione con mister Borrelli c’è un discorso di territorialità: abbiamo deciso di prendere le risorse migliori che il territorio ci offre. Ovviamente lo ringrazio per tutto quello che ci ha dato: una persona fantastica».

Pronte le prime conferme nella rosa della prossima stagione: «Oltre a Iaboni, faremo di tutto per confermare lo zoccolo duro di questa stagione: penso a Gagliano, Pifano, Fusaro, Di Pasquale (i più esperti) e poi tutti i ragazzi del posto».

Il patron giallorosso è intervenuto anche sulla scelta di Nicola Travaglini come nuovo direttore sportivo: «Abbiamo optato su una figura del genere perché c’è granda ammirazione nei suoi confronti sia da parte mia e sia da parte di tutti i calciofili del territorio. Non dimentichiamoci che il direttore è uno degli artefici del miracolo Val di Sangro. È una persona di indubbio valore e, nella zona, tutti siamo cresciuti con il mito di Nicola Travaglini. Tra di noi è nata un’amicizia sui campi di calcio e mi ha convinto la sua voglia di rimettersi in gioco».

Infine, sulla nuova divisa: «Devo ringraziare la Pro Loco di Casalbordino, in particolare Nicola Tiberio che ci ha ispirato, con il logo dell’associazione, nell’utilizzare due simboli importanti della nostra città: la Torre civica e il Santuario Basilica della Madonna dei Miracoli. Una maglia nuova che evoca tutta la casalesità».

 

Andrea Spaziani