È stato presentato dall’US Capistrello pochi giorni fa il nuovo direttore sportivo Antonello Diego Cellini (in foto). L’ex dirigente di Avezzano e Pucetta ha raccontato, ad Abruzzo Calcio Dilettanti, le sue prime impressioni sulla nuova avventura granata. «Essendo arrivato in ritardo non nego che la strada sia alquanto in salita. C’è stato il saluto ai mister Tuzi e Lancia e la squadra è un cantiere aperto. Però sono stato accolto con entusiasmo dalla piazza e dalla società, motivo che dà grande orgoglio e una marcia in più. Sarà un campionato difficile un po’ per tutti, ma sento che ci divertiremo. L’obiettivo è quello di salvare la categoria il prima possibile».

Il nuovo diesse si è soffermato anche sul calendario di Eccellenza, che vedrà i granata esordire in trasferta contro il Chieti: «Partiremo con il botto, subito Chieti e Lanciano, ma rimane il fatto che prima o poi bisogna giocare con tutti». Infine, la scelta sul nuovo allenatore: «Il nuovo mister sarà Gianluca Giordani. In questi giorni sta valutando la squadra, stiamo anche lavorando insieme per aggiungere le pedine che mancano in rosa. L’accordo c’è e penso che a breve daremo l’ufficialità».

Non tornerà al Capistrello, invece, l’ex dirigente Meuccio Di Santo: «La società mi ha proposto di tornare e ad essere onesto sono stato molto tentato di farlo. Ma per motivi personali mi sono visto costretto a declinare, con affetto, l’offerta. Provo grande stima e rispetto per il Capistrello, una società che mi ha dato tanto e mi ha sempre fatto sentire a casa. Vorrei ringraziare tutti, dal presidente, ai dirigenti, agli allenatori con cui ho collaborato, alla squadra, ai tifosi che mi hanno sempre supportato, fino ai magazzinieri. Tutti hanno sempre dato il loro contributo. Faccio al neo allenatore Giordani il mio più grande in bocca al lupo per questa nuova stagione. Forza Granata!»