Continua il giro di incontri del Comitato Regionale Abruzzo LND con i vertici della Regione Abruzzo: a Pescara, accompagnato dal Consigliere delegato ai rapporti con le istituzioni Fabrizio Acciavatti, il presidente Concezio Memmo ha avuto un confronto con l’Assessore regionale Nicola Campitelli. Al centro della discussione il tema dell’efficientamento energetico degli impianti sportivi, definito come una delle leve attraverso le quali recuperare risorse per il mondo sportivo.

Miglioramenti tecnologici, ottimizzazione della gestione energetica e approvvigionamento diversificato delle fonti: sono questi i cardini strategici su cui Comitato e Regione vogliono promuovere interventi. «Condividiamo con l’Assessore Campitelli – ha affermato Concezio Memmo – l’impostazione che vede la lotta agli sprechi e la promozione dell’efficienza energetica come uno dei pilastri del futuro, anche per il mondo del calcio. Abbiamo un giacimento nascosto da valorizzare al meglio per ottenere vantaggi economici, ambientali e sociali. È nostro dovere farne buon uso».

«L’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare sportivo è un tassello importante della nostra strategia complessiva mirata a ridurre l’inquinamento dell’aria – spiega l’assessore all’ambiente Nicola Campitelli -. Gli impianti sportivi assicurano, infatti, un saldo ambientale positivo e riducono fortemente il consumo di fonti energetiche primarie e i costi energetici dei servizi pubblici. E gli stadi, o i piccoli campi di calcio, in questo caso, hanno costi di gestione pesanti per le società sportive o per i Comuni. Tra le principali caratteristiche – osserva ancora Campitelli – vanno ricordate una cogenerazione dal solare con alta efficienza, la non emissione di CO2 e la conformità alle direttive europee. E con la federazione abruzzese abbiamo posto le basi per avviare un intervento mirato a raggiungere questi obiettivi. La Regione farà la sua parte destinando fondi per l’efficientamento energetico degli impianti sportivi, in particolare stadi, piscine e palazzetti». 

Fonte & foto: LND Abruzzo

Rubriche