Gianni Paris, presidente Avezzano Calcio

Il presidente dell’Avezzano Calcio Gianni Paris, in un’intervista pubblicata sul canale Youtube della società biancoverde, ha esternato tutto il suo disappunto nei confronti della proposta del Consiglio Direttivo della LND che prevederebbe la retrocessione dei marsicani: «Una decisione che mi spaventa perché ero convinto che questa proposta non venisse neanche avanzata al Consiglio Federale. Spero che il Consiglio possa ribaltare la proposta e annullare la stagione con una sola promozione per scontentare meno società possibili e azzerare le retrocessioni: credo che questa sia ancora la strada più giusta. L’Avezzano non si può ritrovare in Eccellenza senza otto partite al termine della stagione regolare. Facciamo parte del Comitato ‘Serie D, Salviamoci’ delle 36 squadre che sono state retrocesse. Faremo la domanda di ripescaggio e faremo ricorso al Tar perché sono convinto che siamo tra i club in graduatoria col punteggio più alto per poterselo permettere. Nessuno si offenderà se l’Avezzano resterà in D dopo aver vinto il ricorso. Siccome credo che sia stato violato un interesse legittimo da parte della LND con questa decisione assurda, è giusto che mi batta per i colori dell’Avezzano e per i sacrifici economici-temporali in questi dieci anni di presidenza. Sono convinto che la mia squadra possa ritagliarsi ancora uno spazio importante nella quarta serie nazionale».

«Mi auguro che la LND e il Consiglio Federale agiscano con rispetto: ci vuole rispetto per le società e per i presidenti che fanno sacrifici immani per gestirle. Non bisogna fare di una stagione catastrofica una cosa che uccida la passione e le emozioni e, soprattutto, che non decida fuori dal campo un’annata che sarebbe potuta finire in un altro modo», conclude il presidente dei neroverdi.