Dopo l’eliminazione dalla Coppa Abruzzo, vero test prima di fare sul serio, l’Atletico Giulianova si concentra sul campionato. Sarà la prima volta in Seconda Categoria per i giuliesi, inseriti nel girone E insieme alle altre teramane. Il tecnico dei giallorossi, Andrea Montini, ha parlato di quelli che sono gli obiettivi stagionali: «Vogliamo continuare a divertirci rimanendo tutti uniti e affiatati, ma è chiaro che vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile, con sudore e sacrificio. Dispiace per la prematura eliminazione in coppa, ora pensiamo al campionato. Vogliamo fare bene e la società ci ha messo in condizione di farlo, tramite un mercato condotto in maniera ottimale. I nuovi acquisti si sono integrati e si sono mostrati subito affiatati all’interno del gruppo». 

Lo stato di emergenza portato dal Covid-19 rende il campionato più difficile che mai: «Ci sono molte società in difficoltà a causa della situazione, non è affatto facile organizzarsi e continuare a giocare rispettando le norme sanitarie e tutelando la salute di tutti. In questa situazione già complessa, ci sono le difficoltà oggettive del torneo. Noi siamo una squadra giovane e poco esperta, dovremo di certo dare il massimo sempre e in ogni partita, dal primo minuto fino al 95′, senza cali di concentrazione. Vedo come favorite per la vittoria del raggruppamento la Sim Pontevomano, il Paterno Tofo e i Lions Villa. Ma nessuna squadra sarà da sottovalutare».

Chiosa finale del mister sul calendario, con il debutto che ci sarà contro il Teramo Stazione: «Di certo il calendario non è dei migliori, poteva andare meglio anche se il torneo sarebbe stato difficile a prescindere. Essendo un girone davvero molto corto e con squadre attrezzatissime non possiamo permetterci cali di pressione. Soprattutto in allenamento, quando prepariamo la sfida del fine settimana, dovremo essere molto attenti e concentrati».