La LND Abruzzo ha le sue risposte. Dopo l’attesa delle ultime ore circa la partecipazione alla possibile, ma non certa, nuova Eccellenza delle squadre incerte, poco fa sono arrivate due conferme. L’Alba Adriatica non resta in corsa, con una decisione presa proprio negli ultimi minuti ma che va a tutelare la salute dei propri tesserati. Al posto dei rossoverdi, però, rientra la Renato Curi Angolana, che parteciperà, dunque, al format che deve essere ora approvato dalla LND. Ci saranno L’Aquila, Avezzano, Lanciano, Il Delfino Flacco Porto, Chieti e Capistrello, oltre ai gialloblù.

Novità delle ultime ore

L’Angolana ci ha ripensato, appunto, dopo un confronto interno e dopo aver comunque preso coscienza di quelli che sono i modus operandi del probabile nuovo girone. Confermato il no del Nereto, che resterà a guardare, se sarà confermata la ripresa, tutelando la salute dei suoi tesserati, così come il Villa 2015, neopromossa.

Le parole di Elio Freddi

Così il Presidente dell’Alba Adriatica: «Sabato sera abbiamo ricevuto comunicazione di questa urgente riunione per il pomeriggio di ieri. Ci siamo presi delle ore poiché avevamo bisogno di confrontarci in società, non volevo prendere decisioni in prima persona senza consultare il mio team. Credo sia il momento di pensare a sconfiggere questo virus, un campionato così non so quanto sarà fattibile, anche pensando alla diffusione della pandemia che non cessa per nulla. In questo scenario, non volevamo entrare, a meno che non ci venivano fornite garanzie legali e economiche».

Nicolas Maranca

Rubriche