È il Lanciano, tra i favori dei pronostici, a vincere il girone B di Promozione. Impressionante la cavalcata dei rossoneri che chiudono il torneo con 87 punti: 28 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

 

Il girone di andata

La marcia degli uomini di Del Grosso parte con un ritmo difficile da arrestare: sei vittorie nelle prime sei partite.

L’esordio è da incorniciare per i rossoneri che espugnano il campo del Raiano con un netto 8-1 (doppiette di Sardella e La Selva, gol di Quintiliani, Natalini, Tarquini e Shipple; rete della bandiera per i locali di Saponaro).

Sette giorni più tardi, i frentani si assicurano anche il primo match giocato tra le mura amiche contro il River Chieti. Al “Guido Biondi” finisce 4-1: a segno due volte La Selva, Natalini e Tarquini; Sparvoli centra il bersaglio per gli ospiti.

Negli altri quattro incontri, il Lanciano supera il Villa 2015 (1-4), il Sant’Anna (3-0), il Bucchianico (1-3) e la Casolana (4-1).

 

La striscia di vittorie consecutive si interrompe alla 7^ giornata quando i primi della classe vengono fermati in trasferta dalla Val di Sangro. 1-0 il risultato finale. Decisiva la rete nei minuti iniziali di Di Biase.

Il pronto riscatto arriva una settimana dopo con lo Scafa: i rossoneri in rimonta tornano al successo (1-3).

Nell 11° turno grazie all’affermazione interna (2-0; Sardella e La Selva) contro il San Salvo, gli uomini di mister Del Grosso allungano in classifica complice anche il pari ottenuto dalla Bacigalupo Vasto Marina sul campo del Raiano (1-1; Amedoro per i locali e Cesario per gli ospiti).

Nonostante qualche piccolo inciampo (ko a Caslbordino 2-0 e a Ortona 1-0), il girone di andata si conclude con i rossoneri trionfanti nel big match contro la Bacigalupo per 3-0.

Le reti di La Selva, Quintilliani e Verna permettono ai frentani di laurearsi campioni d’inverno.

 

 

Il girone di ritorno

Nella seconda parte della stagione non ci sono grosse sorprese, con il Lanciano dominante che vince tutte le partite comprese tra la 18^ e la 30^ giornata, raggiungendo la matematica certezza del trionfo nel 31° match stagionale.

Lo 0-0 casalingo contro il Casalbordino permette agli uomini di Del Grosso di festeggiare l’approdo nel campionato di Eccellenza.

 

La Bacigalupo Vasto Marina, l’unica a reggere il ritmo imposto dalla capolista, termina il proprio torneo al secondo posto con 77 punti e ben quattordici lunghezze di vantaggio sul Casalbordino (3° con 63 punti).

Grazie a questo vantaggio e alle salvezze raggiunte in Serie D da Avezzano e Vastese, gli uomini del Presidente Angela Di Benedetto ottengono l’approdo diretto nel massimo campionato regionale senza passare per i play-off.

 

Retrocessione

Nei bassifondi retrocede direttamente il Passo Cordone (ultimo con 31 punti), seguito dopo la disputa degli spareggi da Sant’Anna (terzultimo con 34 punti) e Piazzano (quintultimo con 38 punti).

Quest’ultimo accede ai play-out nonostante avesse gli stessi punti di Bucchianico e Raiano ma indietro, rispetto alle due compagini, nella classifica avulsa:

Raiano-Piazzano 1-0 | Piazzano-Raiano 1-3 | Bucchianico-Piazzano 0-0 | Piazzano-Bucchianico 0-1 | Raiano-Bucchianico 0-0 | Bucchianico-Raiano 1-0

Graduatoria: Bucchianico 8 punti, Raiano 7 punti, Piazzano 1 punto 

 

Play-out

Finali: Ovidiana Sulmona-Sant’Anna 3-1 (1-1); Piazzano-Casolana 0-2

 

Nel primo match la sfida tra Ovidiana Sulmona e Sant’Anna si protrae ai tempi supplementari dopo che i 90 minuti si sono conclusi sull’1-1. Biancorossi avanti con l’inzuccata vincente di Federico. Gli ospiti non si scoraggiano e allo scadere pareggiano con Zuccarini.

Ai tempi supplementari ci pensano Morelli (su rigore) e Aquilio a salvare gli uomini di mister Candido Di Felice.

Il Sant’Anna invece scende in Prima Categoria.

 

Nel secondo incontro sono i gialloblù di mister Di Rado a trionfare, espugnando Atessa 2-0. Decisive le reti di Malandra (13’) e Tadic (94’).

Delusione per gli uomini di D’Orazio che, nonostante i due risultati su tre a disposizione, salutano la categoria.

 

Coppa Italia

Lanciano “assopigliatutto” nel campionato di Promozione. Dopo campionato e Coppa “Nello Mancini”, i rossoneri si aggiudicano anche la Coppa Italia.

Al neutro “Ughetto di Febo” di Silvi, gli uomini di Del Grosso battono solo ai calci di rigore il San Gregorio dopo che i novanta minuti si erano chiusi sullo 0-0. Decisiva la rete di capitan Scudieri dagli undici metri.

 

 

I NUMERI

Maggior numero di punti: Lanciano (87);

minor numero di punti: Passo Cordone (31);

maggior numero di vittorie: Lanciano (28);

minor numero di vittorie: O.Sulmona, Sant’Anna e Passo Cordone (8);

maggior numero di sconfitte: Casolana (20);

minor numero di sconfitte: Lanciano (3);

maggior numero di pareggi: Val di Sangro (14);

minor numero di pareggi: Lanciano (3);

migliore media punti: Lanciano (2,02);

peggiore media punti: Passo Cordone (0,41);

miglior attacco: Lanciano (113 reti);

miglior difesa: Bacigalupo Vasto Marina (24 reti);

peggior attacco: O.Sulmona (28 reti);

peggior difesa: Casolana (74 reti);

migliore differenza reti; Lanciano +87;

peggior differenza reti: Casolana -33

 

Note: il Lanciano con 113 reti realizzate supera i precedenti record del Chieti F.C. Torre Alex (106) e del San Nicolò (105).

Il Passo Cordone con 31 punti è la squadra ultima classificata con il maggior numero di punti e il maggior numero di successi (8) in tutto il campionato dilettantistico abruzzese. Al secondo posto c’è il Pinetanova con 30 punti.

 

Roberto Altorio