Nel girone B fu il Chieti F.C. Torre Alex ad aggiudicarsi l’approdo diretto in Eccellenza con 87 punti in classifica, frutto di 28 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

Gli uomini di mister Aielli partirono subito forte, tramortendo, nel 1° turno, con un perentorio 5-1 il Delfino Flacco Porto (doppietta di Carosone e reti di Lalli, Colantoni e Camporese).

Sette giorni più tardi arrivò anche il primo successo esterno: i neroverdi liquidarono la pratica Sporting Casolana con un netto 4-0 grazie ai centri di Carosone, Colantoni, Camporesi e Bordoni.

Nelle successive cinque tornate, i teatini conquistarono altrettante vittorie: 4-1 interno con la Virtus Ortona, 1-2 sul campo del Vasto Marina, 7-0 a domicilio contro il “malcapitato” Palombaro e 4-0 tra le mura del Passo Cordone.

La striscia di successi si interruppe all’ottava giornata a Raiano, quando il Chieti F.C. Torre Alex venne fermato dai locali sul 2-2 (doppietta di Ariani per i padroni di casa; Carosone e Lalli per gli ospiti), mantenendo comunque quattro punti di vantaggio sulla vicecapolista Spoltore.

Il duello tra prima e seconda si registrò al 13° turno allo stadio “Gesuiti” di Pescara. Il sigillo di Lalli, dopo appena sei minuti di gioco, decise la contesa a vantaggio dei neroverdi che allungarono in classifica (+7).

 

Il girone di andata si concluse con la vittoria sul terreno da gioco del Castiglione Valfino (0-3: reti di Bordoni, autorete di Pirozzi e Catalli).

Con questo successo, gli uomini allenati da Aielli chiusero la prima parte di campionato con un bottino eccellente: 16 vittorie su 17 partite e +11 in classifica sullo Spoltore secondo e +13 sul Delfino Flacco Porto terzo.

 

Il girone di ritorno iniziò con un pareggio a reti bianche contro il Delfino Flacco Porto.

Nella 24^ giornata arrivo anche il primo ko: il Castello 2000 si impose (3-1) tra le mura amiche. Al vantaggio della capolista firmato da Catalli, risposero Ibishi e la doppietta di D’Amico.

Nel 29° turno, i teatini portarono a 13 i punti di vantaggio sullo Spoltore, espugnando il campo del Sulmonese Ofena (1-3) con la doppietta di Lalli e gol di Giannini. Inutile, per i sulmonesi, la rete di Moro.

Il campionato, però, si riaprì la giornata successiva con il mai domo Spoltore che, grazie a Di Camillo, fece suo il big match di giornata, giocato proprio in casa del Chieti F.C. Torre Alex.

La settimana successiva, i chietini rallentarono ancora una volta, pareggiando 2-2 a Fossacesia (Di Battista e Catenaro per i locali; Carosone e Lalli per gli ospiti), permettendo agli spoltoresi, vittoriosi in trasferta contro il Villa 2015 per 2-0 grazie a due gol di Zanetti, di avvicinare ancora una volta la vetta della classifica, distante 7 punti.

 

Alla terzultima tornata, il vantaggio accumulato dai ragazzi allenati da Aielli si assottigliò ancora, uscendo sconfitti (4-3) sul Campo della Val di Sangro.

Lo Spoltore ne approfittò, vincendo 2-0 a Silvi. Decisive le marcature di Di Camillo e Grassi che permisero ai suoi di portarsi a 4 punti dal primo posto, negando al Chieti F.C. Torre Alex la matematica vittoria del campionato ma non la certezza di approdare in Eccellenza, dati i più di 10 punti che le due rivali avevano accumulato nei confronti della terza in graduatoria (Delfino Flacco Porto).

 

Nel penultimo atto della competizione, i teatini annientarono in casa (11-1) il Vasto Marina.

I ragazzi del presidente Trevisan conquistarono così il titolo di Eccellenza con una giornata d’anticipo.

Determinanti il poker di Catalli, la tripletta di Lalli, la doppietta di Carosone e il centro di Lieti.

 

Numeri da capogiro per il Chieti F.C. Torre Alex in questa stagione: 106 reti realizzate e Lalli capocannoniere con 30 reti.

 

Alla fine, comunque, saranno quattro le lunghezze di vantaggio accumulate nei confronti della vice capolista Spoltore che, avendo un vantaggio di oltre 9 punti sul Delfino Flacco Porto (terzo), venne promosso direttamente in Eccellenza senza dover disputare i play-off.

 

Di conseguenza la stagione terminò in anticipo anche per il Passo Cordone (4° con 60 punti) e la Val di Sangro (5° con 50 punti).

 

 

Retrocessione

Nei bassifondi, oltre al Vasto Marina (ultimo con 7 punti) alla seconda retrocessione consecutiva, a scendere di categoria furono la Virtus Ortona (penultimo con 34 punti) ed il Silvi (quintultimo con 39 punti). Queste due squadre retrocessero dopo i play-out.

 

Play-out

Finali: Silvi-Sporting Casolana 0-1; Palombaro-Virtus Ortona 1-1 (d.t.s.)

 

I due spareggi salvezza premiarono la Casolana e il Palombaro. Il Silvi, davanti ai propri tifosi, non riuscì a mantenere la categoria. Decise l’incontro, in favore degli ospiti, la rete di Stafa all’85’.

Nell’altro match, invece, i padroni di casa si salvarono grazie al miglior piazzamento in classifica dopo che i novanta minuti e i tempi supplementari si chiusero sull’1-1.

Niente da fare per il Virtus Ortona che scivolò in Prima Categoria.

 

 

Coppa Italia di Promozione

 

Finale: Spoltore-Real Giulianova 1-1 (5-4 d.c.r.)

Al “Mariani-Pavone” di Giulianova la Coppa Italia di Promozione se l’aggiudicò il Real Giulianova che vinse ai rigori (5-4) contro lo Spoltore dopo che sia i 90 minuti che i tempi supplementari si chiusero sull’1-1, maturato dopo le reti siglate da Lenart per i giuliesi al 13’ e da Di Camillo (su rigore) per gli spoltoresi.

Decisivi gli errori dello Spoltore dal dischetto (Di Camillo, Lopez, D’Intino).

 

Personale doppietta per gli uomini di Piccioni che, dopo il campionato di Promozione, si aggiudicarono anche la Coppa Italia.

 

Grande rammarico per gli uomini di Donato Ronci che dopo una brillante stagione, culminata con la promozione in Eccellenza dopo la disputa dei play-off, non riuscì a portarsi a casa l’ambito trofeo.

 

Quanto poi al cammino antecedente, ecco i risultati conseguiti dal Real Giulianova:

Triangolare primo turno: Cologna-Real Giulianova 1-2; Mosciano-Cologna 4-1; Real Giulianova-Mosciano 3-1;

Triangolare secondo turno: Sant’Omero-Real Giulianova 0-1; Torrese-Sant’Omero  3-1; Real Giulianova-Torrese 2-0;

Semifinale: Real Giulianova-Val di Sangro 3-1; Val di Sangro-Real Giulianova 0-0

 

Questo, invece, il percorso dello Spoltore:

Triangolare primo turno: Delfino Flacco Porto-Spoltore 2-2; Bucchianico-Delfino Flacco Porto 0-4; Spoltore-Bucchianico 5-0;

Triangolare secondo turno: Pontevomano-Spoltore 0-1; Mutignano-Pontevomano 1-0; Spoltore-Mutignano 2-1;

Semifinale: Spoltore-Luco 3-0; Luco-Spoltore 0-1.

 

 

I NUMERI

Maggior numero di punti: Chieti F.C. Torre Alex (87);

minor numero di punti: Vasto Marina (7);

maggior numero di vittorie: Chieti F.C. Torre Alex (28);

minor numero di vittorie: Vasto Marina (1);

maggior numero di sconfitte: Vasto Marina (29);

minor numero di sconfitte: Spoltore (1);

maggior numero di pareggi: Bucchianico, Castiglione Valfino e Virtus Ortona (13);

minor numero di pareggi: Chieti F.C. Torre Alex (3);

migliore media punti: Chieti F.C. Torre Alex (2,55);

peggiore media punti: Vasto Marina (0,20);

miglior attacco: Chieti F.C. Torre Alex (106 reti);

miglior difesa: Spoltore (22 reti);

peggior attacco: Fossacesia e Vasto Marina (30 reti);

peggior difesa: Vasto Marina (103 reti);

migliore differenza reti: Chieti F.C. Torre Alex +81;

peggior differenza reti: Vasto Marina -73.

 

Note: il Chieti F.C. Torre Alex con 106 gol all’attivo, superò il record del San Nicolò nella stagione 2013/2014 di Eccellenza con 105 realizzazioni.

Unica sconfitta in stagione dello Spoltore contro il Chieti F.C. Torre Alex (0-1) alla 13^giornata; unica vittoria in stagione del Vasto Marina contro il Castello 2000 alla 1^ giornata (0-2).

 

 

Roberto Altorio