Nel girone B di Promozione, dopo aver sfiorato la vittoria del campionato nella stagione 2011/2012, fu la Folgore Sambuceto ad aggiudicarsi l’approdo diretto in Eccellenza.

I ragazzi allenati da Franco Bianchi totalizzarono 79 punti: 23 vittorie, 10 pareggi e 1 sconfitta. I viola vinsero dopo una seconda parte di stagione da record.

Nelle prime tre partite, però, la Folgore Sambuceto collezionò solo tre pareggi: 3-3 in rimonta sul campo del Fara San Martino, 0-0 casalingo contro il Silvi e 1-1 esterno contro il Torre Alex. La prima vittoria arrivò alla quarta giornata: Folgore Sambuceto-Castiglione Valfino 4-0 (doppietta di Vaccaro, Di Nardo e Fusella).

La settimana successiva, i sambucetesi espugnarono il campo del Real Casale con un guizzo di Briosci al minuto 88. Alla decima giornata ci fu lo scontro diretto con la capolista Passo Cordone, vinto dai ragazzi di mister Bianchi per 1-0 (rete di Vaccaro) che si portarono, così, a due punti dalla vetta. Nel 15° turno arrivò l’aggancio alla prima posizione. Grazie al successo esterno sul campo del Penne per 0-1 (rete di Briosci) e, in concomitanza con la sconfitta patita dalla capolista Val di Sangro (2-3 in trasferta contro la Virtus Ortona) e con il pirotecnico pareggio 5-5 tra Passo Cordone-Torre Alex, i viola agguantarono il primo posto e si laurearono campioni d’inverno insieme ai sangrini (entrambe a quota 35 punti).

 

Nella seconda parte del campionato, la Folgore Sambuceto fece il vuoto dietro di sé, conquistando 44 punti sui 51 disponibili.

I viola non si scomposero neanche durante il big match del 23° turno: Val di Sangro-Folgore Sambuceto 1-1 (Di Nardo per gli ospiti, Crognale per i locali).

Con il secco 3-0 rifilato al Goriano Sicoli (reti di Briosci, Di Nardo e Vaccaro), nella trentesima giornata arrivò la certezza matematica della promozione in Eccellenza.

Gli uomini di mister Bianchi chiusero il torneo con 16 punti di vantaggio sul trenino formato da Val di Sangro, Passo Cordone e Fossacesia (tutte e tre a quota 63 punti).

Sangrini in seconda posizione grazie alla seguente classifica avulsa:

Passo Cordone-Val di Sangro 1-1; Val di Sangro-Passo Cordone 2-1;

Fossacesia-Passo Cordone 0-1; Passo Cordone-Fossacesia 0-1;

Val di Sangro-Fossacesia 3-0; Fossacesia-Val di Sangro 0-1

Val di Sangro (10 punti), Passo Cordone (4 punti), Fossacesia (3 punti).

 

Il Penne, quarto a 59 punti, completò la griglia play-off.

 

 

Playoff

Semifinali: Val di Sangro-Penne 1-0 (Mainella) giocata ad Atessa;

Passo Cordone-Fossacesia 0-2 (doppietta di Del Peschio) giocata a Ceppagatti.

 

Finale: Val di Sangro-Fossacesia 1-0 (Mainella)

Sul campo neutro di Miglianico, la Val di Sangro si qualificò per la finale play-off inter-girone, battendo 1-0 il Fossacesia grazie alla rete su punizione di Mainella. Ad attenderlo il Pontevomano.

 

 

Finale Intergirone: Pontevomano – Val di Sangro 0-2

Sul campo neutro “Petruzzi” di Città Sant’Angelo, i sangrini si imposero (0-2) grazie alle marcature realizzate da Di Marco e Diomby.

I ragazzi allenati da Ettore Giannico festeggiarono, così, il ritorno nel massimo campionato regionale.

Delusione, invece, per il Pontevomano che per il terzo anno consecutivo si fermò ad un passo dalla promozione.

 

 

Ecco il tabellino del match:

 

PONTEVOMANO – VAL DI SANGRO  0-2 (0-1)

 

PONTEVOMANO: Di Martino, Marini, Fabiocchi, Di Luca (26’st Angelozzi), Tarantella, Di Gaetano, Ciannelli, Salvi, Fasciocco (36’st Bucciarelli), Aureli, Franzi (16’st Pellone). Allenatore: Pasquale Massarotti

VAL DI SANGRO: Trivilino, Di Marco, Caporale M., Beniamino, Flocco G., Crognale, Pili, Carafa, Di Biase (42’st Carpineta D.), Tano Genn., Diompy (50’st Di Deo). Allenatore: Ettore Giannico

Arbitro: Cristiano Ursini di Pescara (Sica e Ricci de L’Aquila)

Reti: 16’pt Di Marco, 33’st Diompy

Ammoniti: Salvi e Marini (Pontevomano); Diompy e Caporale M. (Val di Sangro)

 

Retrocessione

Nella zona rossa della classifica, retrocessero in Prima Categoria lo Scafa, ultimo con 18 punti, e il Tre Ville, penultimo con 20 punti.

Quest’ultimo non disputò il play-out contro il Silvi (quattordicesimo con 38 punti) dato che fra le due squadre vi fu un distacco maggiore di 9 punti.

Di conseguenza il Silvi salvò la categoria senza passare per i play-out.

Il Fara San Martino, quindicesimo con 31 punti e il Lauretum, sedicesimo con 25 punti, si giocarono la permanenza nel girone B di Promozione.

 

Play-out

Finale: Fara San Martino-Lauretum (0-0)

Il Fara San Martino si salvò davanti al proprio pubblico, bloccando sullo 0-0 il Lauretum.

Dopo centoventi minuti di gioco, a spuntarla fu la squadra con il piazzamento migliore.

 

 

Coppa Italia

Finale: Fontanelle-Val di Sangro 4-3 (d.c.r)

La Coppa Italia di Promozione se l’aggiudicò il Fontanelle che, sul neutro di Sambuceto, ebbe la meglio della Val di Sangro. Furono i rigori a decretare i teramani vincitori dopo che i 90 minuti si erano chiusi sullo 0-0 e i supplementari sull’1-1 (Bizzarri, Corgnale).

 

 

 

Ecco il tabellino del match:

 

FONTANELLE – VAL DI SANGRO  4-3 dopo i calci di rigore (1-1 dopo i tempi supplementari)

FONTANELLE: Di Giovannantonio 94, Melisi (1’pts Angelozzi), Di Matteo, Ciancaioni, Andreone, Olivieri, Romanelli 96, Beni (18’pt Colancecco), Vettese, Bizzarri, Temperini 95 (1’st Tentarelli 96). A disposizione: Pela, Di Bonaventura, Giorgini. Allenatore: Gennaro Grillo

VAL DI SANGRO: Trivilino, Mainella, Mirco Caporale, Beniamino, Giuseppe Flocco 96, Crognale, Di Marco 94, (26’st Pili), Carafa, Di Biase 95, Gennaro Tano, Gabriele Tano (13’pts Giannico). A disposizione: Mainella, Carpineta, Alessio Flocco, Farinia, Luca Caporale 95. Allenatore: Ettore Giannico

Arbitro: Stefano Altobelli di Pescara (Boffa di Chieti e Marrollo di Vasto)

Reti: 11’pts Bizzarri (Fontanelle), 16’pts Crognale

Rigori: Beniamino (Val di Sangro) gol, Vettese (Fontanelle) gol, Carafa (Val di Sangro) alto, Colancecco (Fontanelle) gol, Di Biase (Val di Sangro) alto, Ciancaioni (Fontanelle) parato, Giannico (Val di Sangro) gol, Bizzarri (Fontanelle) gol, Mainella (Val di Sangro) traversa

 

 

I NUMERI

Maggior numero di punti: Folgore Sambuceto (79);

minor numero di punti: Scafa (18);

maggior numero di vittorie: Folgore Sambuceto (23);

minor numero di vittorie: Tre Ville (3);

maggior numero di sconfitte: Scafa (24);

minor numero di sconfitte: Folgore Sambuceto (1);

maggior numero di pareggi: Tre Ville (11);

minor numero di pareggi: Passo Cordone (3);

migliore media punti: Folgore Sambuceto (2,32);

peggiore media punti: Scafa (0,52);

miglior attacco: Folgore Sambuceto (67 reti);

miglior difesa: Folgore Sambuceto (18 reti);

peggior attacco: Tre Ville (22 reti);

peggior difesa: Scafa (77 reti);

migliore differenza reti; Folgore Sambuceto +49;

peggiore differenza reti: Scafa -53.

 

 

Note: l’unica sconfitta in campionato della Folgore Sambuceto risalì alla 22^ giornata in casa contro il River Casale 65 1-2

 

 

Roberto Altorio