Manca solo la firma del Governatore regionale Marco Marsilio, ma il futuro prossimo dell’Abruzzo sembra ormai certo. A poco più di una settimana dall’adozione della zona arancione, scatta la zona rossa, un provvedimento che prevede misure ancor più stringenti per i cittadini e che entrerà in vigore da domani. Quali norme per lo sport?

Nuove chiusure

Palestre e centri e circoli sportivi non disponibili, neppure per ospitare attività individuali. L’attività sportiva e motoria è consentita all’aperto ed individualmente, con la sospensione di eventi e competizioni degli Enti di promozione. Resta consentito svolgere le competizioni ritenute di interesse nazionale dal Coni e dal Cip, sempre a porte chiuse e nel rispetto dei vari protocolli, così come gli allenamenti degli atleti coinvolti negli stessi. Si potrà fare attività motoria nei pressi della propria abitazione, nel rispetto della distanza interpersonale e con i dispositivi di protezione individuali.

Scadenza del Dpcm fissata al 3 dicembre. Salvo ulteriori provvedimenti, dal 4 dicembre si potrà tornare a svolgere almeno gli allenamenti negli sport di squadra e di contatto che oggi risultano fermi, poi saranno i singoli comitati a scegliere come proseguire le attività.

Foto di copertina di Omar Ram da Unsplash

Nicolas Maranca

Rubriche