Nella quindicesima puntata della rubrica “ACD – A Casa di”, Abruzzo Calcio Dilettanti ha fatto visita “virtualmente” al difensore e capitano dell’Alba Adriatica, Mattia Fabrizi.

Il calciatore rossoverde si è raccontato a 360°, parlando di sé, delle sue passioni e del momento in cui è diventato capitano della squadra della sua città: «Un giorno che ricordo e che ricorderò con grande piacere. Il direttore sportivo, Moreno Sacchetti, mi ha chiamato comunicandomi che la scelta della società era ricaduta su di me. Un gesto che mi ha fatto veramente molto felice».

Il difensore albense ha analizzato la stagione dei suoi prima dello stop. Una stagione che ha visto i rossoverdi scendere in campo in 5 occasioni, fermando le tre candidate alla vittoria finale (L’Aquila, Avezzano e Chieti): «All’inizio abbiamo faticato e non poco a trovare la quadra, soprattutto perché molti giocatori sono arrivati negli ultimi giorni di mercato. Con l’impegno in Coppa Italia contro la Torrese e con l’inizio del campionato, le cose sono migliorate sensibilmente. Siamo una squadra giovane e quando subentra l’entusiasmo è difficile fermarci. La nostra forza sta proprio nell’essere tutti giovani: questo ci aiuta a responsabilizzarci maggiormente senza avere un “senatore di turno” che comanda e impone le sue regole».

Andrea Spaziani

La video intervista integrale

Rubriche